Un viaggio infernale con Dante e Rodari nei gironi del lago d’Orta

Per me si va nella grotta oscura
di Laura Pariani

Si tratta del testo della favola musicale Büs dl’Orchéra Tour, che ha fatto da prologo, il 5 giugno 2011,
all’edizione annuale del Ravenna Festival. Al volume è allegato un CD con la storia narrata e musicata.
Prenotalo subito su Amazon!

____________________________

Nell’Alto Piemonte esiste una grotta, il Büs dl’Orchéra, che sembra fatta a immagine e somiglianza dell’Inferno immaginato da Dante: è a forma di imbuto e si inabissa nelle profondità di un lago che si chiama Cusio. 

___________________________

Dai risvolti di copertina:

Ve la ricordate la raffigurazione dell’Inferno dantesco sui libri di scuola? Un grande imbuto che sprofonda verso il centro della Terra, diviso in gironi in cui i “peccatori” scontano le loro colpe per l’eternità…

 

Nell’Alto Piemonte esiste una grotta, il Büs dl’Orchéra, che sembra fatta a immagine e somiglianza dell’Inferno immaginato da Dante: è a forma di imbuto e si inabissa nelle profondità di un lago che si chiama Cusio.

 

Proprio sulle rive di quel lago nacque un grande raccontatore di favole, Gianni Rodari.

 

Mettete allora insieme la curiosità di Dante Alighieri, abituato a scarpinare per oltremondi, e l’ironia sorridente con cui Gianni Rodari raccontava le disavventure della vita: avrete lo spunto iniziale di questo libro.

Un Dante avido di conoscere i vizi della modernità e un “Virgilio” Rodari scendono nell’abisso del Büs dl’Orchéra dove subiscono un didattico contrappasso i cattivi del giorno d’oggi.

Sette gironi: quello dei prepotenti e dei guerrafondai; quello di coloro che inquinano l’ambiente; quello degli egoisti e degli ingordi; di quelli che non riflettono prima di agire; degli ingessati e dei paurosi coi paraocchi; dei parolai e dei bugiardi (dai politici agli opninionisti televisivi); di coloro che sostengono che «la cultura non dà da mangiare».

Naturalmente la discesa di Dante e Rodari nel Büs dl’Orchéra è accompagnata da un codazzo di diavoli in una babele di dialetti, fino ad arrivare al fondo dell’abisso, dove ha il suo trono la draghessa Orchéra.

Così, coi modi della favola – che, come diceva Calvino, parla a tutti, non solo ai bambini – questo libro racconta le storture dell’oggi e la voglia di costruire un mondo diverso.

PRENOTALO SUBITO SU AMAZON!

__________________

Articoli correlati