La “crociera” di Orta (di Mario Bonfantini, 1968)

“(…) Da Imolo la strada prende a salire, fiancheggiata per un bel tratto da giganteschi filari di pini e di cedri, e arriva in breve a un crocicchio, segnalato dalle bizzarre linee della ex villa Crespi la cui fantasiosa architettura… Continue Reading