Il lago d’Orta e quell’essere malati incurabilmente di nostalgia (una serata ortese del 1934)

Già accennammo in un post precedente all’evento delle Fiammelle che coinvolse l’intero borgo d’Orta nel 1934. Trovato l’opuscolo (ormai raro) che ne seguì, pubblichiamo qui l’introduzione e un testo intenso del Mazzetti, lì raccolto: “Siamo dei malati di nostalgia, e vana… Continue Reading

L’avvocato Isidoro Bedoni: tipica e bizzarra figura della Riviera di San Giulio (1948)

Lo si sentiva lontano un miglio. Sui treni, sulle corriere, sui tram, sui battelli: la sua voce alta e stridula, in battute di critica audace, correva di scompartimento in scompartimento e un senso di compiaciuta distensione si apriva sul volto… Continue Reading

PEP LAURA “Il diarista dell’ottocento ortese”

Pubblichiamo qui un primo racconto (ne seguiranno altri) da un volume ormai irreperibile: Il piccolo mondo del lago d’Orta di Gabriele Galli. Un breve testo. Un frammento che pare depositato sul fondo d’un mondo remoto. Una “storia” vera che pare indossare… Continue Reading

Orta, e quando ottobre batte alla sua porta

Quando ottobre batte alla tua porta (….) Ho scritto del “pulsare discreto” di Orta. Sono ritmi di vita lontani dalla frenesia contemporanea. L’essere stesso del paese si identifica col borghigiano e viceversa, l’agonia non può che invadere entrambi. L’ozio (cui… Continue Reading

“Orta è un paese fatto così…”

“Orta è un paese fatto così…” di Gabriele Galli (1940) (…) Orta è un paese fatto così: sia che ci nasca, sia che tu ci cresca, sia che tu vi giunga nell’età dei sogni o vi trascorra un’estate nell’età virile… Continue Reading