www.orta.net

english, please  

il lago d'orta il più romantico dei laghi italiani

 INFORMAZIONI

CIMITERO DI SAN QUIRICO, ORTA SAN GIULIO: LA STELE PROTESTANTE

dot_b.gif (48 byte) home
dot_b.gif (48 byte)
foto
dot_b.gif (48 byte) storia
dot_b.gif (48 byte) musei
dot_b.gif (48 byte) isola di san giulio
dot_b.gif (48 byte) l'ambone
dot_b.gif (48 byte) sacro monte
dot_b.gif (48 byte) attività
dot_b.gif (48 byte) cucina
dot_b.gif (48 byte) orta s.g. a piedi
dot_b.gif (48 byte) mappa turistica
dot_b.gif (48 byte) mirabilia
dot_b.gif (48 byte) tour virtuale

varia

dot_b.gif (48 byte) nietzsche a orta
dot_b.gif (48 byte) arte sul lago
dot_b.gif (48 byte) ballatella
dot_b.gif (48 byte) e. ragazzoni
dot_b.gif (48 byte) paesi di lago
dot_b.gif (48 byte) sentieri di lago
dot_b.gif (48 byte) anello azzurro
dot_b.gif (48 byte) turismo insolito

dot_b.gif (48 byte) filmografia
dot_b.gif (48 byte) pagine sul lago

dot_b.gif (48 byte) video RAI
dot_b.gif (48 byte) vostri video
dot_b.gif (48 byte) webcam
   update.gif (395 byte)

 TURISMO

dot_b.gif (48 byte) hotel ristoranti
dot_b.gif (48 byte) campeggi
dot_b.gif (48 byte) appartamenti
dot_b.gif (48 byte) wine bar
dot_b.gif (48 byte) spiagge
dot_b.gif (48 byte) shopping
dot_b.gif (48 byte) agenzie immobil.
dot_b.gif (48 byte) motoscafi
dot_b.gif (48 byte) autonoleggio
dot_b.gif (48 byte) noleggio barche
arrow_1.gif (211 byte) free camper


arrow_1.gif (211 byte) invia cartolina!
arrow_1.gif (211 byte) scrivi su orta
arrow_1.gif (211 byte) sfondi pc di orta
arrow_1.gif (211 byte) sposarsi a Orta
arrow_1.gif (211 byte) visite guidate

dot_b.gif (48 byte) luoghi abbandonati

stele.JPG (328457 byte)

"(....) Notate siamo nel 1855, arrivano all'Albergo Leon d'Oro tenuto dal proprietario sig. Giulio Rolandi, tre signore inglesi col morbo del colera indosso (ricordo della guerra di Crimea 1854-55) e sono morte subito tutte e tre. Il 10 ottobre muore Luigia Exeter di anni 60. Il giorno 15 stesso mese muore Anna Roberts di casa Belvedere Brichton pure di anni 60. Il 16 stesso ottobre muore la loro cameriera Sarah Price di anni 30.

stele2.JPG (294749 byte)

Siccome gli inglesi sono di religione protestante il Prevosto della Parrocchia di Orta Gioacchino Bono-Diana non permise il sotterramento nel cimitero perché è terra sacra, terra solo per i cristiani (ndr. sottolineato nel manoscritto per evidenziare l'aspetto ironico e il sarcastico), così furono seppellite fuori dal Cimitero, sotto il muraglione a levante verso il voltone, senza funerale e di notte come cani. Venuto il fatto in sentore al Prefetto di Novara, egli diede ordine di dissotterarle e seppellirle nel cimitero. Il sig. Gaetano Ronchetti (Albergo San Giulio) incaricato dai parenti delle defunte d'Inghilterra, acquistò un pezzo di terreno nel cimitero e i Preti e pretini e codini lo sconsacrarono e quindi vennero tumulate (...)"
Queste poche righe, scritte nel 1888 da tale Giuseppe Gattoni, detto Pep Laura, su un meticoloso e interessante diario che si conclude negli anni '30 alla morte dello stesso Gattoni, fissano e mandano a memoria, tra diversi appunti, la travagliata vicenda di questa stele, certo originale e che non sfugge alla curiosità di chi visita la parte più antica del cimitero di Orta. Storie di altri tempi, fascinose nel poterle perseverare in qualche dettaglio, e che si inseriscono nel contesto storico di questo piccolo borgo per secoli "isolato" sotto il potere temporale e spirituale dei Vescovi-Conti di Novara.

I

J

Collocato a mezza costa sul promontorio di Orta, approssimativamente a metà percorso tra il centro storico ed il Sacro Monte, circondato da quella zona boschiva che anticamente si chiamava selva di San Nicolao, il Cimitero merita una visita, non foss'altro che per la splendida veduta del lago che a tratti appare tra le fronde del bosco, una delle più antiche chiese del lago, S. Quirico, e la cancellata barocca in ferro battuto all'ingresso del Camposanto.

Tra le curiosità che si legano a questo luogo, ricordo anche "la voce dei morti" altrove citata.

Alcune immagini della parte più antica del cimitero, che conserva anche numerose lapidi antiche.

cim1.JPG (270106 byte)

cim2.JPG (249329 byte)

cim3.JPG (284589 byte)

cim7.JPG (276882 byte)

cim5.JPG (250899 byte)