www.orta.net

english, please  

il lago d'orta il più romantico dei laghi italiani

 INFORMAZIONI

GIRO DELLA PENISOLA DI ORTA

dot_b.gif (48 byte) home
dot_b.gif (48 byte)
foto
dot_b.gif (48 byte) storia
dot_b.gif (48 byte) musei
dot_b.gif (48 byte) isola di san giulio
dot_b.gif (48 byte) l'ambone
dot_b.gif (48 byte) sacro monte
dot_b.gif (48 byte) attività
dot_b.gif (48 byte) cucina
dot_b.gif (48 byte) orta s.g. a piedi
dot_b.gif (48 byte) mappa turistica
dot_b.gif (48 byte) mirabilia
dot_b.gif (48 byte) tour virtuale

varia

dot_b.gif (48 byte) nietzsche a orta
dot_b.gif (48 byte) arte sul lago
dot_b.gif (48 byte) ballatella
dot_b.gif (48 byte) e. ragazzoni
dot_b.gif (48 byte) paesi di lago
dot_b.gif (48 byte) sentieri di lago
dot_b.gif (48 byte) anello azzurro
dot_b.gif (48 byte) turismo insolito

dot_b.gif (48 byte) filmografia
dot_b.gif (48 byte) pagine sul lago

dot_b.gif (48 byte) video RAI
dot_b.gif (48 byte) vostri video
dot_b.gif (48 byte) webcam
   update.gif (395 byte)

 TURISMO

dot_b.gif (48 byte) hotel ristoranti
dot_b.gif (48 byte) campeggi
dot_b.gif (48 byte) appartamenti
dot_b.gif (48 byte) wine bar
dot_b.gif (48 byte) spiagge
dot_b.gif (48 byte) shopping
dot_b.gif (48 byte) agenzie immobil.
dot_b.gif (48 byte) motoscafi
dot_b.gif (48 byte) autonoleggio
dot_b.gif (48 byte) noleggio barche
arrow_1.gif (211 byte) free camper

dot_b.gif (48 byte) luoghi da vedere
dot_b.gif (48 byte) fond. calderara
dot_b.gif (48 byte) ecomuseo
dot_b.gif (48 byte) asilo bianco

dot_b.gif (48 byte) libri sul lago
arrow_1.gif (211 byte) invia cartolina!
arrow_1.gif (211 byte) scrivi su orta
arrow_1.gif (211 byte) sfondi pc di orta
arrow_1.gif (211 byte) sposarsi a Orta
arrow_1.gif (211 byte) visite guidate

dot_b.gif (48 byte) luoghi abbandonati

piantina di Orta San Giulio
clicca sulla cartina per ingrandirla
 

Percorso: P.zza Motta - Villa Motta - P.ta Movero - Villa Crespi - opzione A: Ortello - opzione B: Sacro Monte

Tempo di percorrenza: 60-70 minuti ca.

g

s





 

L’itinerario parte da Piazza Motta . Si percorre via Olina, via Bossi, via Gippini, via Motta e passando accanto all'Hotel S. Rocco s'imbocca una strada ghiaiosa, via Motta, dove si raggiunge l’omonima villa. Qui la strada si restringe e diventa pedonale. Un sentiero che fiancheggia il lago e segue dolcemente il curvare della penisola. Superata l'estremità della penisola, P.ta Movero (provvista di panchine in sasso e da dove si può godere uno sguardo meraviglioso sul lago e sull'isola, immersi nel silenzio rotto solo dal frangersi mite delle onde contro la sponda) il sentiero curva verso destra percorrendo la sponda nord della penisola e dove poi la stessa avrà termine. Dopo qualche minuto, tra l'irregolare svolgersi della sponda, si giunge ad un breve rettilineo, alla fine il sentiero appare concludersi. Sulla destra da notare la "celebre" villa di fine ottocento già Curioni-Mazzetti, in cui si trova la grotta chiamata "bus d’l orechera", ove la leggenda narra trovasse rifugio uno dei mostri che infestavano l’isola al tempo di San Giulio (e difatti qui sarebbe stata trovata la vertebra di un animale preistorico conservata oggi nella sacrestia del’isola). Giunti al termine del breve rettilineo il sentiero svolta bruscamente a destra. Poco più avanti una segnaletica vi invita a risalire il piccolo promontorio verso destra. Voi proseguite invece seguendo la sponda del lago.

passeggiata_lago.jpg (191336 byte)

Il percorso prosegue, fiancheggiato dal lago da una parte e da sporadici cenni di bosco e casolari sulla sinistra sino a quando, conclusasi la penisola, dovrete, girando a destra, risalire sino alla Strada Panoramica, asfaltata, in prossimità dell'Ufficio Turistico. Qui potrete decidere tra 2 percorsi, altrettando belli e affascinanti, ma diversi per la durata e la natura dei luoghi. Verso sinistra vedrete l'inconfondibile sagoma dell'Hotel Villa Crespi dove, raggiuntolo, girando verso destra riprenderete a percorrere la penisola sino al centro di Orta (10 min. circa) (seguendo in gran parte la sponda del lago e incontrando splendide ville e giardini). Diversamente nel punto in cui sorge l'Ufficio Turistico, sull'altro lato della strada, inizia la salita che conduce al Sacro Monte. Un percorso, inizialmente asfaltato e ripido, che vi condurrà alla sommità del promontorio. Un piccolo sforzo che vi ripagherà poi per quiete e bellezza nella Riserva Naturale del Sacro Monte.

cappelle.JPG (186397 byte)

Si ridiscende sul lato opposto del Sacro Monte attraverso l'arco cui sovrasta una statua di S. Francesco dello statuario Dionigi Bussola.

discesamonte.jpg (111914 byte)

In fondo alla discesa ombreggiata e silenziosa si giunge al piazzale del Cimitero di Orta che vi accoglie con un meraviglioso cancello in ferro battuto fabbricato ad Orta e posato nel 1721 (accanto sorge l'ossario, anch'esso abbellito da due inferriate pregevoli per fattura e bellezza. una più piccola ,terminata nel 1706, che guarda verso il Sacro Monte Monte, l'altra assai più ampia volta verso il lago che "pare un sottile ricamo in ferro" e posata nel 1702).

l'ossario di Orta San Giulio

Il Cimitero ospita la chiesa di San Quirico, la più antica parrocchiale della costa di levante (mantenne le caratteristiche di parrocchia anche durante l'assedio longobardo dell'isola, dove non sarebbero state certo ben viste funzioni religiose cristiane). Lungo la cinta esterna del Cimitero, in prossimità dell'attuale semaforo, noterete un incavo circolare di granito.

la voce dei morti

Vuole la l'antica credenza popolare che tale inserto consenta di udire, inserendovi la testa, il mormorio dei morti (in circostanze ideali è percepibile il cosiddetto "effetto conchiglia"). Dal piazzale seguendo la segnaletica si ridiscende verso il borgo, tra muri in sasso, splendidi squarci di lago e i palazzi signorili infine della cosiddetta "Motta".